L’Italia dove vuoi, quando parti e quando arrivi.

IMG_4495Da piccola mi rimase impressa una frase, anche se non ricordo bene se fosse stata estrapolata da una commedia italiana, o se semplicemente fosse un modo di dire dell’epoca: “Andiamo a prendere un caffè a Genova”.

Mi divertiva allora e adesso mi fa riflettere su quanto le distanze si siano accorciate. Viaggiare è più facile, meno costoso e finalmente viene considerata anche un’esigenza umana e non soltanto più un lusso.

Vi racconto questo, perché qualche giorno fa, ho accolto l’invito di Autogrill per andare a pranzo all’aeroporto di Fiumicino, per vedere una nuova realtà inaugurata lo scorso dicembre: il nuovo ristorante Assaggio di Autogrill, nell’area di imbarco E del T3 dell’aeroporto di Roma Fiumicino per i voli Extra Schengen. Non potevo non associare “Caffè a Genova” con “Pranzo all’aeroporto di Roma”. Continua a leggere

L’oroscopo 2017 a cui non potrai credere

Anche quest’anno vi propongo le mie previsioni/riflessioni per ogni segno: potete crederci oppure no. Le ho scritte cercando di guardare un po’ più in là, un po’ più sù, un po’ più giù e forse anche un po’ dentro. Buona lettura e buon 2017, come sempre, in ritardo 🙂

Ariete

Una corsa sfrenata, con un obiettivo chiaro. E quando vi mancherà il respiro e tutto il vostro corpo vibrerà per lo sforzo, voi non vi fermerete, proprio come Pietro Mennea. Emozioni, visioni, rischi, saranno solo energia pura per riuscire a raggiungere il traguardo: la totale fiducia in voi stessi. Urlerete fino a farvi scoppiare i polmoni e riderete fragorosamente. La vita per voi è questo, what else?

Pietro Mennea ariete 2016 ci_polla

Toro

Nettuno favorevole dal segno dei Pesci, vi spingerà verso una profonda trasformazione: il desiderio di un cambio di pelle potrebbe essere davvero profondo, ma non metterà in discussione la vostra autenticità, anzi come Freddie Mercury ha dimostrato nella sua vita, potrà rappresentare al meglio la vostra personalità. Non abbiate paura della vostra fantasia, dei vostri desideri più irrazionali, saranno proprio quelli che vi porteranno verso una nuova vita e verso la libertà, con la consapevolezza della vostra forza interiore. “Oh how I want to be free”

Freddie-Mercury oroscopo Toro 2017

Gemelli

Creatività e inquietudine sono spesso i due ingredienti fondamentali nell’arte, e quando si aggiunge lo spirito rivoluzionario, si possono toccare livelli molto alti. Come non pensare alla vita di Jean-Michel Basquiat che con le sue opere ha toccato animi e società. Anche voi Gemelli potrete comunicare ciò che sentite e saprete ancora andare controcorrente. Proveranno a fermarvi, a dirvi che sbagliate, ma a voi non importerà ed è così che s’innamoreranno perdutamente di voi.

Basquiat oroscopo gemelli 2017

Cancro

L’accoglienza del dolore umano, la comprensione di qualsiasi tipo di debolezza, la capacità di credere fermamente in un futuro migliore ha un che di santità. Giuseppina bakhita ne è una perfetta rappresentazione, con la sua storia e il suo sorriso che non ha mai smesso d’indossare e mostrare, nonostante le sofferenze. Lasciatevi ispirare e non crediatevi mai deboli o perseguitati, perché non lo siete. La vostra forza è nel vostro sorriso e nel vostro passato. Da fine anno ne avrete ogni tipo di conferma. Non ponetevi troppi perché e andate incontro alla felicità.

bakhita oroscopo cancro 2017

Leone

La bontà vi accompagnerà fino all’autunno inoltrato, senza mai perdere l’autoironia e quell’edonismo che vi contraddistingue. Godersi la vita fino in fondo, cogliendo ogni opportunità per stare bene e, generosamente, rendere felici chi incontrate. Ma come sosteneva il nostrano gigante buono, Bud Spencer: “Non c’è più cattivo di un buono, quando diventa cattivo” Come dire, che se ci sarà da menare le mani non vi tirerete mai indietro, con la convinzione che il mondo e le persone possano diventare migliori.

bud spencer oroscopo leone 2017

Vergine

Nessuno mi fa fare qualcosa che non voglio fare. È una mia decisione. Quindi il mio più grande demone sono io. Sono il mio miglior amico o il mio peggior nemico” sosteneva, con la sua potente voce, Whitney Houston.
Ve lo racconto per ricordarvi che quest’anno dovrete averne maggiore consapevolezza, perché questa frase vi calza a pennello. Sapete cosa volete, ma stentate a raggiungerlo, come se una parte di voi, ancora una volta, pensasse di non poterselo meritare. I percorsi non saranno lineari e voi per primi potreste complicarli. Giove nella seconda parte dell’anno vi aiuterà ad accettarvi totalmente, nel bene e nel male, per fare pace con voi stessi e raggiungere gli obiettivi senza farvi superare da qualcuno che è meno di voi. Basta dai 

whitney houston oroscopo Vergine 2017

Bilancia

Spesso mi ritrovo a spiegare a persone nate sotto il segno della Bilancia che la loro innata indecisione è data dal profondo convincimento che una scelta debba essere giusta e che, una volta compiuta, non si possa più tornare indietro.
Il 2017 è l’anno in cui lavorerete (e molto) su questo vostro lato del carattere. I tempi saranno brevi e le scelte dovranno essere repentine, ma voi terrete il passo con grande onore, scegliendo sempre con le migliori intenzioni ciò che credete giusto, nonostante l’impopolarità.
Credo non abbiate bisogno del perché dell’immagine che ho scelto, della Iron Lady. Vi lascio con “« Dove c’è discordia, che si possa portare armonia. Dove c’è errore, che si porti la verità. Dove c’è dubbio, si porti la fede. E dove c’è disperazione, che si possa portare la speranza. ».
Eh sì, Arrivando a Downing Street, usò le parole di San Francesco d’Assisi.

margaret-thatcher oroscopo Bilancia 2017

Scorpione

Avere la conoscenza non basta: sai cosa serve per essere più potente di tutti gli altri? Avere la conoscenza per primi” Dice Pio XIII, della serie “The Young Pope” di Sorrentino, al Cardinale Voiello. Ecco, nei prossimi mesi avrete modo di osservare e di pianificare una strategia precisa in diversi ambiti, perché la posta è troppo alta per rischiare di sbagliare anche solo una mossa.
Come il personaggio che ho scelto, non vorrete apparire e sarete molto machiavellici. No, non cattivi, d’altronde il vostro fine potrebbe essere buono anche per gli altri, e quindi non è in discussione. Ascolterete attentamente e carpirete ogni informazione necessaria, poi in autunno potrete aprire il sipario e finalmente, parlare.

the-young-pope oroscopo scorpione 2017

Sagittario

Vivere in due dimensioni, ecco cosa potrebbe succedere. Una dimensione più intima sarà necessaria. Una vostra vita parallela, fatta di fantasia, di viaggio, di sogno e inevitabilmente anche di qualche bugia. Succede perché vi sentite ancora costretti dalle regole e dalla quotidianità, che non vi può bastare e non vi accontenterà. Mi ricordate il personaggio di Dexter, che con tutte le sue forze, oscilla tra il voler perseguire un obiettivo dettato dall’istinto, e il desiderio umano di farsi beccare.
Non importa cosa succederà, fondamentale in questo momento è il viaggio interiore che state facendo: sara solo vostro, checché ne diranno gli altri. Certo è che alcuni altri potrebbero esserne coinvolti, ma saprete gestire le eventuali conseguenze e forse, far sparire le tracce.

dexter oroscopo sagittario 2017

Capricorno

Un anno di grandi sfide e tanti ostacoli, come se d’un tratto, vi ritrovaste senza i soliti strumenti a cui fare affidamento e costretti a mettere in discussione le vostre certezze. Ma voi non siete abituati a perdere, e con la motivazione che vi ritrovate, riuscirete a osservare da un altro punto di vista ciò che avete, per scoprire che in fondo, vi basterà.
Metamorfosi e spirito d’adattamento saranno le parole chiave per chiedere a voi stessi uno sforzo che non avete mai compiuto.
Vi lascio con le parole di quel giovanissimo gioiello nazionale che è Bebe Vio: «Non vorrei una vita diversa perché quella che ho è davvero una figata». Perché i sogni non si abbandonano mai.

Bebe oroscopo Capricorno 2017

Acquario

È arrivato il momento di tornare a essere totalmente sé stessi. E se non lo avete ancora fatto, andate a ricercare, in ogni angolo della vostra memoria, tutti i vostri ideali e lottate per questi. Potreste rispondermi che avete altro a cui pensare, che avete un sacco di problemi, che non avete il tempo e le risorse.
Io vi posso solo rispondere con una frase di Joan Baez, una vita spesa cantando in nome della giustizia: “Non si può scegliere il modo di morire. O il giorno. Si può soltanto decidere come vivere. Ora.”
Avrete modo di dare e di ricevere, perché le persone riconosceranno il vostro valore e vi aiuteranno a trovare le soluzioni. Non abbiate paura di scegliere la strada del “giusto”.

joan-baez oroscopo acquario 2017

Pesci

Siete l’ultimo segno dello zodiaco, e il passaggio tra la fine di un ciclo e il suo inizio non è mai netto, c’è un profondo collegamento, una metamorfosi. Nettuno, governatore del segno, che anche quest’anno transiterà sui vostri trenta gradi, rappresenta appunto la metamorfosi e l’evoluzione. Certo che ci saranno anche altri transiti, dei pianeti più veloci, e alcuni anche molto positivi dall’autunno, ma questo di cui vi parlo è molto importante per voi.
Oggi, casualmente sono andata alla mostra di Maurits Cornelis Escher e ho ritrovato voi in molte delle sue opere. Le immagini di un genio, più che di un’artista, che hanno condizionato e stupito diverse generazioni. Fate come lui, ripartite dall’osservazione della natura, fatela diventare contemplazione e poi guardatela come solo voi sapete fare, da punti di vista totalmente diversi per ritrovare la bellezza e la magia del mondo e della vita. Sarà facile a quel punto ritrovare il vostro posto, immaginare, creare e progettare vite e amori nuovi.
“Solo coloro che tentano l’assurdo raggiungeranno l’impossibile” (Cit. attribuita a lui ma in verità è di Miguel de Unamuno)
p.s. non dovete per forza parlarne anche con gli altri o ascoltarli troppo. Men che meno quelli che credono di avere la verità in mano 

escher oroscopo pesci 2017

uccelli-e-pesci oroscopo pesci 2017

Choco – Coffee N.Y. Cheesecake, la ricetta veloce con Fresco

Choco - Coffee N.Y. Cheesecake
Qualche tempo fa ho lavorato alla Scuola di Cucina di California Bakery, dove con un’attentissima e precisa Michela, la responsabile dei corsi, ho imparato le ricette dei dolci americani. Ho giocato in cucina con bambini super intraprendenti, amanti dei dolci e soprattutto desiderosi di apprendere.
In molti casi, rifiutavano totalmente l’aiuto dei genitori: ne ricordo una di soli due anni, con pochi capelli e il grembiulino che si slacciava e le arrivava ai piedi. Fiera di portare il suo cappello e che, se solo la tata avesse provato ad aiutarla per aggiustare il tiro, lei avrebbe cominciato ad urlare. Un giorno, la incontro a passeggio in Duomo e sulle spalle del padre, che ovviamente non mi conosce. La saluto e lei timidissima si mette le mani sugli occhi e ride, con conseguente stupore del padre.
Non voglio certo raccontarvi l’ennesima smielosa storia del “Fare una torta è una magia” però sostengo da sempre che insegnare a cucinare ad un bambino, vuol dire regalargli e regalarsi un ricordo per tutta la vita.
E con gli adulti non è molto diverso, mi sono felicemente incasinata tante volte, solo per il gusto di vedere l’espressione della persona a cui dicevo: “Ti faccio io la torta, qual è la tua preferita?” Continua a leggere

Pasta con le sarde, la ricetta di famiglia

pasta-con-le-sarde-ricetta

Sono tornata in Sicilia dopo venticinque anni e non mi è parso vero che fosse passato così tanto tempo, ancor più considerando che sono di origine siciliana per tre quarti (un quarto è istriano, ma la storia è complicata, magari un giorno ve la racconterò).

Parto all’alba con un ottimo panettone da regalare al cugino Pippo, che non ho mai conosciuto di persona, poiché ci siamo ritrovati da omonimi e foodies su FB, e solo dopo abbiamo capito che cugini lo eravamo davvero. Lui è diventata la mia fonte sull’enogastronomia siciliana e sui prodotti ne sa a pacchi, perché visita le aziende, è curioso, mette le mani in pasta, ma anche in terra per coltivare i pomodorini. È lui che spesso mi conferma dei miei ricordi infantili in cucina e mi riporta alla memoria “magiche” immagini, tipo le zie che urlano in dialetto strettissimo, mentre cucinano cose buonissime, ma soprattutto per chiamare a tavola. Scendo dall’aereo spiegando al personale di bordo che sì, la stagione del panettone si è molto estesa, per la felicità dei golosi e degli appassionati. Continua a leggere

Bere un caffè, un’azione apparentemente semplice

Laos agosto calendario Lavazza

Quando noi italiani beviamo un caffè, pensiamo a quanta italianità c’è in quella tazzina. Non è che lo dimentichiamo, ma semplicemente soppesiamo pochissimo la provenienza di quel caffè. Vero è che, così come le caramelle alla liquirizia più buone mi dicono essere quelle danesi, la liquirizia migliore viene se non erro, coltivata in Italia.
E come per la liquirizia potremmo parlare di ennemila altri prodotti che vengono coltivati in un posto e resi meravigliosi in altri luoghi. La storia la fa la terra e il contadino e questo dovremmo scrivercelo sopra il frigorifero per leggerlo tutte le volte che lo apriamo, ma è anche vero che la grande storia di selezione e lavorazione ha preso, direi da più di un secolo, altre meravigliose (certamente e purtroppo non tutte, ma la debolezza umana è nota a tutti) strade che penso si debbano conoscere e apprezzare.

Continua a leggere